1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Zona euro: Markit, miglioramento Pmi non dissuaderà Bce su nuove possibili misure di stimolo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le imprese manifatturiere dell’eurozona hanno riportato a novembre l’aumento più veloce in quattro anni e mezzo dei tassi di crescita dell’attività e dei livelli occupazionali. Secondo la stima flash, l’indice Markit Pmi dell’Eurozona è aumentato a novembre a 54,4 da 53,9 di ottobre, indicando il più rapido tasso di espansione della produzione da maggio 2011. Inoltre, i parametri relativi ad occupazione, nuovi ordini e commesse inevase hanno tutti segnalato le più forti espansioni mensili in quattro anni e mezzo.
“Il Pmi ha mostrato una ben accolta accelerazione della crescita dell’eurozona, ponendo quindi l’intera regione in corsa per una delle migliori performance trimestrali degli ultimi quattro anni e mezzo – spiega Chris Williamson, capo economista presso Markit – I dati hanno segnalato una crescita del Pil trimestre finale dell’anno dello 0,4%, con un possibile aumento sino al 0.5% se si dovesse verificare un leggero aumento a dicembre”. E aggiunge: “Il leggero miglioramento del Pmi di novembre senza ombra di dubbio non dissuaderà gli organi decisionali della Bce su ulteriori misure per assicurare una crescita maggiore e più sostenibile durante l’incontro di dicembre”.