1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Zona Euro: calo prezzi servizi innescato da fattori temporanei (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le deboli indicazioni arrivate dai dati preliminari relativi l’inflazione europea a novembre (+0,1% a/a per l’indice completo, +0,9% per il “core”) sono il sintomo di un outlook debole che necessita di ulteriori misure di stimolo per far ripartire la fragile ripresa. È quanto si legge in una nota elaborata da Fabio Fois di Barclays.

“Tuttavia -si legge nel report- alla luce del fatto che la discesa dell’inflazione ‘core’ è in larga parte riconducibile al calo dei prezzi dei servizi causato da fattori temporanei, come la fine dell’Expo a Milano che ha spinto al ribasso alcuni servizi legati al turismo in Italia, le indicazioni relative novembre non dovrebbero generare una reazione sproporzionata da parte della Bce”.

Su queste basi, “ribadiamo di attenderci un’estensione della scadenza del piano di acquisto asset, il cambiamento di alcuni parametri per rendere il piano più efficace, il rafforzamento della forward guidance e il taglio del tasso sui depositi di 10 punti base”.