Zaleski rafforza l'asse con Bazoli e compra l'1,3% di Intesa

Inviato da Redazione il Ven, 24/06/2005 - 08:37
Quotazione: INTESA SAN PAOLO
Si è fatto più saldo l'asse che lega Romain Zaleski al presidente di Banca Intesa, Giovanni Bazoli. Nei mesi scorsi, e ancora in attesa di definire nei dettagli la lucrosa uscita da Italenergia-Edison, il proprietario della Carlo Tassara ha aperto il portafoglio ed è arrivato a mettere insieme un consistente pacchetto dell'istituto di credito, l'1,28% al prezzo complessivo di 237 milioni di euro. Si fa più consistente, ma anche più diretto, quindi, il legame tra il finanziere di origini polacche e l'istituto di Bazoli. Con il rinnovo dell'accordo tra i maggiori azionisti di Intesa è stata data la possibilità ad alcuni dei soci italiani di accrescere gradualmente le proprie quote sindacate, anche al fine di riequilibrare i pesi con il Credit Agricole. Cariplo ha facoltà di passare dal 9% all'11%, Generali dal 5,7% al 9% e il gruppo Lombardo dal 3,12% al 5%. Candidato naturale a integrare quest'ultimo potrebbe essere ora proprio Zaleski.
COMMENTA LA NOTIZIA