Yorkville: precisazioni relative le modifiche e le integrazioni al bilancio

Inviato da Luca Fiore il Ven, 09/04/2010 - 19:45
Yorkville con riferimento al comunicato stampa relativo l'approvazione di alcune modifiche ed integrazioni ai dati del bilancio individuale e consolidato al 31 dicembre 2009 ha precisato, per quanto riguarda il bilancio individuale, che la rettifica pro-rata Iva è stata necessaria poiché è stata riscontrata una rettifica in diminuzione della percentuale di indetraibilità, che i costi legali sono aumentati a causa un importo maggiore richiesto da un consulente, e che è stato riclassificato l'accantonamento al fondo rischi per 400 mila euro tra le passività correnti. Per quanto riguarda l'Iva, i costi legali e gli altri Fondi le considerazioni relative il bilancio individuale valgono anche per il consolidato, all'interno del quale 84 mila euro sono stati riclassificati dalla voce Accantonamenti e svalutazioni alla voce (Decremento) incremento delle rimanenze. Riclassificata per 100 mila euro la Accantonamenti e svalutazioni alla voce Ammortamenti e perdite di valore di immobili, impianti e macchinari; la società ha inoltre modificato il metodo di valutazione della partecipazione in Aq Tech, tramite l'eliminazione del risultato negativo di cessione del 32,2% del capitale sociale (calcolato per 1.955 migliaia), rilevazione del risultato positivo di cessione (per 829 mila euro), adeguamento negativo del risultato del Gruppo Aq Tech per 87 mila euro. La Società di Revisone PricewaterhouseCoopers ha reso noto di volere avvalersi di 15 giorni dal ricevimento dell'ultimo progetto di bilancio previsto dalla legge per il deposito delle sue relazioni; il ollegio Sindacale di Yorkville ha dichiarato di avvalersi a sua volta, considerata la tempistica molto ristretta e la scelta operata dalla Società di Revisione, del termine dei 15 giorni. Il Presidente del Collegio Sindacale ha quindi invitato il Cda a valutare l'opportunità di convocare a trenta giorni una nuova assemblea; il Cda ha annunciato che terrà ferma l'assemblea convocata per il 22 aprile 2010 in prima e 23 aprile 2010 in seconda convocazione e intende in ogni caso convocare una successiva assemblea degli azionisti della Società che avrà ad oggetto la riapprovazione del bilancio d'esercizio al 31 dicembre 2009 e il riesame del bilancio consolidato.
COMMENTA LA NOTIZIA