1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Yoox Net-a-Porter non teme impatto Brexit, piano al 2020 punta a +17-20% annuo dei ricavi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
La Brexit non spaventa Yoox Net-a-Porter (YNAP). Il nuovo piano al 2020 mira a una crescita maggiore rispetto al proprio mercato puntando alla sua presenza geografica altamente diversificata e al business ben bilanciato. In merito all’impatto potenziale della Brexit, il gruppo ritiene che l’impatto di un deprezzamento della sterlina rispetto all’euro sulla profittabilità sarà neutro per il 2016 e per gli anni seguenti considerando il bilanciamento di Costi e ricavi in GBP. Il gruppo guidato da Federico Marchetti sottolinea che sta assumendo nuovo personale, espandendo il suo HQ londinese e conferma il suo impegno a mantenere la propria presenza nel Regno Unito.

Nel quinquennio la crescita annua dei ricavi netti è prevista in un range del 17-20% fino al 2020 a tassi di cambio costanti, con una progressione annua dei ricavi netti che rifletterà il raggiungimento delle sinergie di ricavo. YNAP prevede di incrementare il proprio margine a livello di EBITDA Adjusted raggiungendo un intervallo pari all’11 – 13% entro il 2020, dall’8% del 2015. I principali driver dell’incremento dell’EBITDA saranno le sinergie derivanti dall’integrazione, il miglioramento del gross margin trainato da un maggiore contributo delle private label caratterizzate da margini più elevati e da efficienze generate dai costanti investimenti del Gruppo nella piattaforma tecno-logistica globale e comune ai Brand;
YNAP punta a generare un di flusso di cassa operativo positivo a partire dal 2018. La percentuale di incidenza degli investimenti in conto capitale sui ricavi netti, è prevista raggiungere un picco nel 2016 e nel 2017 che riflette la concentrazione degli investimenti relativi al processo di integrazione, mentre successivamente si ridurrà al 4-5% dei ricavi netti entro il 2020. Il Gruppo intende inoltre gestire il capitale circolante netto portandolo al 5% – 6% dei ricavi netti entro il 2020.              
                                      
Gli investimenti supporteranno la crescita dei Brand e degli Online Flaghip Stores contestualmente al loro sviluppo, innovazione e ingresso in nuovi mercati, oltre a rendere possibili esperienze cliente altamente personalizzate e distintive grazie all’utilizzo degli smart data.

Il gruppo conferma le annunciate sinergie annue a regime a livello di EBITDA e minori investimenti in conto capitale pari a 85 milioni di euro a partire dal 2018, e investimenti e costi operativi non ricorrenti pari a complessivi 95 milioni cumulati nel periodo 2015-2018.
“Abbiamo dei piani ambiziosi per crescere più rapidamente rispetto al mercato del lusso online, da leader attraverso il mobile – rimarca Federico Marchetti, chief executive officer di Yoox Net-a-Porter Group – . Sono sicuro che entro il 2020 potremo contare, non soltanto su cinque anni di forte crescita dei ricavi e della redditività, ma avremo anche posizionato YNAP all’avanguardia nell’innovazione da un punto di vista tecnologico anche per il decennio successivo”.