1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Yen sotto pressione sui mercati internazionali

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Mattinata relativamente volatile sui mercati valutari internazionali dove spicca la flessione della valuta giapponese sia contro euro che contro dollaro. Il cambio dollaro/yen, in particolare, ha toccato i nuovi massimi degli ultimi 2 mesi in area 92,10 punti. Le motivazioni di questo rialzo, secondo l’opinione di alcuni esperti, è da ricercarsi nella copertura di posizioni short in vista della pausa di fine anno e nel perdurante rafforzamento del Biglietto verde americano in vista del probabili mosse restrittive della Federal Reserve. Il cross contro euro registra attualmente valori prossimi ad area 132,15.

Dal fronte macroeconomico sono stati da poco diffusi i dati relativi alla massa monetaria M3 dell’eurozona. Il dato ha registrato una contrazione pari allo 0,2%, una lettura nettamente inferiore alle attese degli analisti che si attendevano un’espansione pari allo 0,4%. Reazione poco movimentata da parte dell’euro dollaro che dopo aver registrato nella notte minimi a 1,4305 si attesta attualmente a quota 1,4345.

L’attenzione si sposta ora nel pomeriggio quando alle 15 e 45 verrà diffuso il dato relativo all’indice Chicago Pmi di dicembre atteso in rialzo a 56,3 punti dai 56,1 punti del mese precedente.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.