1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Lo yen perde terreno contro le commodity currencies

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta all’insegna dei rialzi per i cross tra le commodity currencies e la divisa nipponica. L’attesa di nuove misure di stimolo da parte delle autorità del Sol Levante e le indicazioni positive in arrivo da Australia e Nuova Zelanda stanno spingendo al rialzo l’audjpy e l’nzdjpy, saliti oggi rispettivamente a 102,51 e a 84,371 yen.

Per quanto riguarda l’Australia, il dato relativo l’inflazione, cresciuta meno delle stime nei primi tre mesi, a maggio potrebbe spingere la Reserve Bank ad approvare nuove misure di stimolo. L’indice dei prezzi al consumo nel primo trimestre è salito dello 0,4% congiunturale e del 2,5% annuo, 30 punti base in meno, in entrambi i casi, rispetto al consenso.

In Nuova Zelanda la Banca centrale ha confermato il costo del denaro al 2,5% evidenziando, per bocca del governatore Graeme Wheeler, il miglioramento della congiuntura economica. “La crescita economica è ripartita”, ha detto il n.1 della Reserve Bank of New Zealand.

Nel comunicato diffuso a margine della riunione del board, la Rbnz ha continuato a definire il dollaro neozelandese “sopravvalutato” annunciando che “la stabilità finanziaria o quella dei prezzi non sarà compromessa dal buon andamento del comparto immobiliare”.