1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Yen ai nuovi minimi dopo tonfo Pil, poi scatta il rimbalzo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Yen sempre protagonista sul forex. Le battute iniziali della nuova ottava hanno visto la divisa nipponica scossa dal calo a sorpresa del Pil giapponese nel terzo trimestre dell’anno. Lo yen ha prima reagito aggiornando i minimi a 7 anni con cross usd/jpy oltre quota 117 per poi ritracciare con decisione in area 116,10. Analogamente, l’eur/jpy è salito a un nuovo massimo annuo a 146,53, per poi compiere una decisa correzione.

“Lo yen resta a rischio di ulteriore volatilità – rimarca la nota odierna sul forex di Intesa Sanpaolo – ma non è da escludersi che una volta venuta meno l’incertezza su eventuali elezioni e sulla seconda tranche dell’imposta, la reazione finale sia di parziale ritracciamento rialzista per la valuta nipponica“.

Il Pil giapponese è sceso nel terzo trimestre dell’1,6% annualizzato contro il +2,2% stimato dagli analisti segnando il ritorno in recessione tecnica per la seconda economia asiatica. Debolezza economica che aumenta ulteriormente le pressioni per rinviare la nuova stretta sull’Iva (dall’8 al 10%) prevista nell’ottobre 2015. Il ministro delle Politiche economiche e fiscali nipponico, Akira Amari, ha rimarcato che una decisione circa il nuovo aumento dell’Iva sarà comunicata domani o nei giorni successivi. Le indiscrezioni degli ultimi giorni vedono domani il giorno dell’annuncio da parte di Abe del rinvio dell’aumento dell’IVA accompagnato da quello di elezioni anticipate per dare una scossa al governo. Nuove elezioni che potrebbero svolgersi già domenica 14 dicembre. Amari ha anche accennato questa mattina alla possibilità di un nuovo pacchetto di stimolo fiscale.