Washington tiene in ostaggio le borse Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street chiude la peggior settimana da un anno a questa parte. Colpa del mancato accordo per l’innalzamento del tetto del debito e dei dati relativi la crescita economica. I negoziati a Washington andranno avanti ad oltranza ma al di là di quello che sarà l’esito delle trattative il downgrade della prima economia sembra ormai quasi certo. L’ottava si è poi chiusa con i dati decisamente deludenti arrivati dalla crescita economica. Il Pil del primo trimestre è stato rivisto dall’1,9% allo 0,4% mentre tra aprile e giugno il dato, penalizzato dal misero +0,1% registrato dai consumi, ha messo a segno un +1,3% (consenso +1,6%). Il Dow ha così terminato in calo dello 0,79% scendendo a 12.143,24 punti, rosso dello 0,65% per lo S&P a 1.292,28 e -0,36% del Nasdaq a 2.756,338 punti. I tre indici su base settimanale hanno rispettivamente messo a segno un rosso del 4,24, del 3,92 e del 3,58 per cento. Sempre per quanto riguarda i dati macro, sotto le attese il Pmi Chicago di luglio, sceso a 58,8 punti, ed il dato relativo la fiducia dei consumatori misurata dall’Università del Michigan, a 63,7 dai 63,8 punti indicati in precedenza.

Dal fronte trimestrali segno meno per Aon (-2,57%), Merck (-2,29%) e Chevron (-0,96%), i cui profitti sono saliti del 43% a 7,7 miliardi di dollari. Tra le altre notizie del giorno, Google (-1,19%) ha acquistato da Ibm (+0,03%) licenze per la fabbricazione di microprocessori e per architetture di motori di ricerca on line. La rivale Yahoo! (-2,96%) ha invece stretto un accordo con la cinese Alibaba, della quale detiene il 43%, e con SoftBank per lanciare entro il 2011 un nuovo strumento di pagamento, Alipay.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…

USA

Wall Street si muove incerta dopo dato deludente Pil

Wall Street si muove incerta dopo il deludente dato sul Pil che nel primo trimestre è cresciuto al ritmo più debole degli ultimi tre anni. L’indice Dow Jones scivola dello 0,12%, l’S&P500 segna un -0,06% e il Nasdaq sale dello 0,08%. …

Borse europee aprono poco mosse all’indomani della Bce

Le Borse europee hanno aperto poco mosse all’indomani della Bce che ha confermato la sua politica monetaria. Dall’Eurotower non sono arrivati per la verità spunti di rilievo in vista dell’incontro dell’8 giugno in cui saranno presentate le previsioni…

Borsa di Tokyo chiude in moderato calo

La Borsa di Tokyo ha chiuso in moderato calo, con gli investitori che si muovono più cauti dopo l’euforia di inizio settimana. L’indice Nikkei ha terminato in ribasso dello 0,29%, a 19.196,74 punti e il Topix ha ceduto lo 0,32% a 1.531,80 punti. Dive…