Warburg Pincus acquisisce partecipazione di maggioranza di Source

Inviato da Riccardo Designori il Lun, 20/01/2014 - 11:04

Source, gestore patrimoniale e uno dei fornitori europei leader nel mercato degli ETP, ha annunciato oggi che un'affiliata di Warburg Pincus acquisisce partecipazione di maggioranza di Source, società globale di private equity focalizzata nell'investimento di tipo "growth", si è impegnata ad acquisire una partecipazione di maggioranza in Source. Gli attuali azionisti, incluse cinque tra le maggiori banche d'investimento al mondo quali BofA Merrill Lynch, Goldman Sachs, JP Morgan, Morgan Stanley e Nomura, continueranno come azionisti di minoranza.




Questo investimento sottolinea l'opportunità di crescita di Source e la sua interessantissima offerta di prodotti mirati agli investitori del mercato Europei degli ETP. Inoltre consolida ulteriormente la posizione di Source come gestore patrimoniale dinamico e indipendente.




Lee Kranefuss, attualmente Executive-in-Residence di Warburg Pincus, entrerà a far parte di Source in qualità di Executive Chairman (presidente esecutivo), lavorando a stretto contatto con l'attuale gruppo dirigente, guidato dal CEO Ted Hood, al fine di sviluppare ulteriormente la società.




Kranefuss è stato l'artefice e il CEO (Chief Executive Officer) globale di iShares (già parte di Barclays Global Investors), che ha sviluppato trasformandola nella maggiore piattaforma globale di ETF. Dal lancio di iShares , avvenuto nel 2000, ne ha supervisionato l'espansione internazionale permettendole di conseguire, nel 2010, un patrimonio gestito superiore ai 600 miliardi di dollari Usa. Warburg Pincus è un investitore leader nei servizi finanziari e ha maturato una notevole esperienza nella collaborazione con diverse società, finalizzata a sostenere la loro crescita internazionale. Dal lancio, avvenuto nell'aprile 2009, Source ha raccolto con successo un patrimonio complessivo di oltre 15 miliardi di dollari americani e il volume di scambi sui suoi prodotti ha superato i 510 miliardi di dollari Usa.




Questa operazione fornirà a Source cospicue risorse aggiuntive, che gli consentiranno di migliorare ulteriormente la capacità di sviluppo e di lancio di nuovi prodotti, di migliorare i prodotti esistenti, di potenziare i rapporti con i clienti e di fornire soluzioni agli investitori. Source e Warburg Pincus sono d'accordo nel ritenere che il settore degli ETP costituisca una notevole opportunità di crescita e consolidamento sostenute da un'espansione organica e da combinazioni strategiche. Questa operazione collocherà Source in una solida posizione per proseguire in questi due cammini.




"Sono lieto di dare il benvenuto a Warburg Pincus come azionista e a Lee Kranefuss come nostro nuovo Executive Chairman", sono state le prime dichiarazioni di Ted Hood, CEO di Source, che si è detto "orgoglioso dei traguardi raggiunti da Source dalla sua fondazione, avvenuta solo pochi anni fa" e "impaziente di accrescere il nostro successo con l'ausilio di Lee e Warburg Pincus".




"Con questo investimento disporremo di capitale aggiuntivo che consentirà di migliorare ulteriormente il valore aggiunto offerto agli investitori. Siamo entusiasti di espandere la nostra gamma di prodotti e di ampliare le nostre possibilità di comprendere le esigenze dei clienti e di fornire soluzioni agli investitori", ha commentato infine Hood. 

 

Felicitazioni per il deal sono giunte anche Lee Kranefuss. L'imminente Executive Chairman di Source ha dichiarato: "Sono lieto di far parte del team di Source e di lavorare con il gruppo dirigente esperto, al fine di accelerare ulteriormente l'espansione e lo sviluppo della società. Il settore degli ETF ha raggiunto un punto di svolta e Source offre agli investitori una proposta di valore unica con la sua combinazione di prodotti che realizzano un'esposizione ai mercati e di fondi realmente innovativi. Ritengo che nei prossimi anni si presenteranno straordinarie opportunità di crescita forte e credo che Source sia ottimamente posizionata per diventare un fornitore di ETF del massimo livello, non solo in Europa, ma in tutto il mondo". 




COMMENTA LA NOTIZIA