Wally teme la recessione e il caro petrolio

Inviato da Redazione il Lun, 27/06/2005 - 08:24
Wall Street ha chiuso l'ultima seduta della settimana, quella di venerdì scorso, in netta flessione al termine di una lunga seri di rialzi. Il Nasdaq ha perso l'1,8% mentre l'S&P 500 ha ceduto il 2,1%. Il mercato appare preoccupato per un possibile rallentamento economico, unito a un prezzo del petrolio ormai stabile attorno ai 60 dollari al barile. L'incognita maggiore per l'economia Usa, secondo gli analisti, sarebbe la possibilità di un rallentamento di quella cinese. Gli effetti maggiori, dicono, si sentirebbero proprio sul mercato a stelle e strisce.
COMMENTA LA NOTIZIA