Wally si veste di rosso

Inviato da Daniela La Cava il Mar, 28/11/2006 - 08:36
Giornata negativa per tutte le borse del mondo condizionate soprattutto dall'indebolimento del dollaro. E anche il mercato azionario americano inizia l'ottava col segno meno. A New York, al termine delle contrattazioni, il Dow Jones ha perso l'1,29% a 12121,79 punti e lo S&P500 è arretrato dell'1,36% a quota 1381,95 punti. Giornata da dimenticare per il Nasdaq che ha lasciato sul terreno un -2,21% a 2405 punti. Sul fronte societario, lunedì nero per Wal-Mart Stores in flessione del 2,69%. A pesare sull'andamento del titolo del colosso della grande distribuzione è stato l'annuncio, per il mese di novembre, delle vendite in calo dello 0,1% nei centri aperti da almeno un anno. Un dato che ha riacceso i timori di un ristagno dei consumi negli States in vista degli acuisti natalizi. In lettera anche Boeing e General Motors in calo rispettivamente del 2,72% e -2,79%. Seduta negativa anche per Ford Motor che ha chiuso con uno storno del 4,23% dopo aver reso noto un piano finalizzato ad ottenere un finanziamento pari a ben 18 miliardi dollari con l'intento di portare avanti il proprio piano di ristrutturazione. Immediate le reazioni di Fitch e Moody's che hanno immediatamente abbassato la raccomandazione sul debito non garantito di Ford Motor.
COMMENTA LA NOTIZIA