1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Wally si sostiene sui risultati trimestrali

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I maggiori indici statunitensi si sono mossi al rialzo in una giornata comunque altalenante in cui gli investitori hanno scontato le vicende in Medio Oriente, un’ondata di trimestrali positive e un declino il prezzo del petrolio. Il Dow Jones ha terminato la seduta a 10.799,23 punti in crescita dello 0,48%, mentre sono stati più contenuti i guadagni del Nasdaq che ha chiuso a 1.043,22 punti in progresso dello 0,27% e dell’S&P500 che ha preso lo 0,19% a 1.236,86 punti. Sul New York Mercantile Exchange gli oil futures in consegna ad agosto hanno perso un altro 2,3% attestandosi a 73,54 dollari al barile. Gli investitori hanno ben accolto i risultati trimestrali di Coca Cola, in progresso dell’1,99% a 43,55 dollari, e United Technologies che ha chiuso gli scambi a 58,88 dollari guadagnando l’1,59%. La stessa accoglienza non è però stata riservata a Johnson & Johnson, benchè abbia presentato risultati oltre le aspettative per quanto riguarda reddito operativo e ricavi. Quest’ultimi, secondo alcuni analisti, sono però cresciuti ad un ritmo troppo blando. Il titolo ha finito per ripiegare a 60,6 dollari cedendo lo 0,51%. Tra i risultati eclatanti si segnalano quello positivo di Nortel Networks, in progresso del 6,12% a 2,09 euro, sull’accordo con Microsoft, e quello negativo di Target, che ha lasciato il 4,25% a 45,53 dollari a causa di un taglio alle proiezioni di vendita indotto dalla riduzione dei consumi.