Wally, l'orso potrebbe risvegliarsi

Inviato da Raffaele Serrecchia il Lun, 17/07/2006 - 08:57
Wall Street ha chiuso l'ennesima seduta sotto la parità. Cattive notizie da tutti i fronti. I venti di guerra in Medio Oriente, il pazzo prezzo del petrolio e i risultati societari spingono molti analisti a sostenere che un'altra settimana così porterebbe verso una situazione di mercato orso. Il Dow Jones ha chiuso a 10.739 punti in flessione dello 0,99%, un po' meglio il Nasdaq che ha terminato le contrattazioni a 2.037 punti in calo dello 0,82%, ma nella settimana ha ceduto il 3,7%. Meno mosso l'S&P500 a 1.236 punti in calo dello 0,49%. General Electrics ha pubblicato risultati positivi con utili in crescita dell'11%, ma in linea con le aspettative degli analisti. La mancata sorpresa positiva in cui molti speravano è costata al titolo l'1,71% a 32,11 dollari. Il crollo della costruttrice D.R Horton che ha sbriciolato il 7,26% a 21,2 dollari è invece dovuto al taglio delle stime sugli utili dell'anno fiscale. Ha chiuso male anche Genral Motors che ha ceduto il 3% a 27,47 dollari, avendo comunicato un ripiegamento dell'8,3% nelle vendite di giugno.
COMMENTA LA NOTIZIA