1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Wally non ingrana, male GM e semiconduttori

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street boccheggiante in attesa della decisione di domani sui tassi. Il listino statunitense non ha saputo trarre profitto dai buoni dati sulla fiducia dei consumatori e sul mercato immobiliare, dati entrambi cresciuti oltre le attese. Il Dow Jones ha così chiuso in calo dell’1,09% a 10.924,74 punti e il Nasdaq ha fatto ancora peggio, con un arretramento dell’1,57% a 2.100,25 punti. Pesanti le perdite di alcune blue chips del blasone di General Motor (-6,67% a 25,90 dollari) e DuPont (-2,76% a 40,88 dollari). La prima ha sofferto l’impatto di fiacche previsioni di vendita per l’estate, mentre le ragioni del tonfo del gigante del settore chimico sono da ricollegare alla prevista dismissione di 16,4 milioni di titoli da parte di Vivendi. Seduta da dimenticare anche per il settore dei semiconduttori, con il Philadelphia Semiconductor Index in calo del 3,7% e capace di trascinarsi dietro l’intero listino dei titoli tecnologici.