Wally chiude ottava in leggera flessione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Chiusura in leggero calo per Wall Street. Gli indici statunitensi hanno chiuso l’ultima ottava di agosto in flessione con il Dow Jones che ha perso lo 0,18% a 11284,05 punti, l’S&P 500 che ha lasciato lo 0,07% a 1295,09. Bene, invece, il Nasdaq che ha archiviato la seduta in rialzo dello 0,15% a 2140,29 punti. A influire negativamente sulla piazza americana è stato l’approssimarsi alle coste del Golfo del Messico dell’uragano ribattezzato Ernesto che sta spingendo verso l’alto i prezzi del petrolio. Il fenomeno ha interessato maggiormente i titoli delle società che consumano molta energia, come Boeing Co. che ha perso oltre 2 punti percentuali, United Technologies Corp. in calo dell’1%, e General Motors che è arretrato del 2,4% circa. Inversione di tendenza sul fronte delle società petrolifere: la corsa dell’oro nero verso l’alto non si è tradotta in rialzi per società petrolifere come Exxon Mobil in ribasso frazionale dello 0,2%. Deboli anche gli indice tecnologici: a frenare il Nasdaq (+0,15%) ci ha pensato il costruttore di camion Paccar Inc., in ribasso del 2,5% circa dopo la decisione degli analisti di UBS di tagliare il rating. Positivo, invece, il titolo di Microsoft che ha guadagnato lo 0,6% circa grazie all’annuncio di ieri riguardante il buyback sull’1,5% circa del capitale.