Wally archivia ottava in positivo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta in lieve rialzo per la Borsa americana e nuovo record del Dow Jones. Al termine delle contrattazioni, l’indice dei trenta principali titoli industriali ha fatto suonare a festa, per la seconda volta nella stessa ottava, le campane di Wall Street mettendo a segno +0,23% a 12445,52 punti. In moderato progresso anche lo S&P500 che è avanzato dello 0,11% a 1427,08 punti, mentre il Nasdaq ha terminato la settimana a +0,14% a 2457 punti. Buone notizie sono giunte dal fronte macroeconomico: i minori costi di energia e automobili hanno permesso all’indice dei prezzi al consumo americano di rimanere invariato nel mese di novembre sia nella sua lettura headline che in quella core, al netto di energia e alimentari. Per entrambe le letture le stime degli analisti prevedevano un +0,2%. Un dato che sembra aver allontanato lo spauracchio inflazionistico. Tra le blue chips statunitensi, chiusura d’ottava in denaro per General Electric in crescita di oltre il 3%. Continua la sua marcia positiva anche Honeywelll che dopo l’exploit di giovedì in scia all’outlook del 2007 ha guadagnato il 2,18%.

Commenti dei Lettori
News Correlate
USA

Wall Street: scambi misti sul mercato futures dopo Pil deludente

Futures misti sulle piazze americane dopo la pubblicazione del dato sul Pil annualizzato del primo trimestre 2017. L’economia statunitense è cresciuta al ritmo più debole degli ultimi tre anni nei primi tre mesi dell’anno. Questa dinamica è stata det…

Russia: banca centrale taglia i tassi al 9,25%

La banca centrale russa ha deciso di tagliare il tasso chiave portandolo dal 9,75% all’attuale 9,25 per cento. I mercati si attendevano un taglio, ma stimavano una discesa al 9,50 per cento. “L’inflazione si sta muovendo verso il target fissato, le a…

Elezioni Francia: Macron avanza nei sondaggi, a lui il 60% dei voti

Il candidato centrista Emmanuel Macron avanza nei sondaggi. Secondo l’ultima indagine Opinionway-Orpi per Les Echos e Radio Classique, Macron batterebbe nel secondo turno delle elezioni presidenziali in Francia la rivale Marine Le Pen con il 60% dei …

Inflazione Eurozona torna ad accelerare, aumentano pressioni su Bce

L’inflazione della zona euro torna ad approcciare il target del 2% perseguito dalla Bce mostrando inoltre una decisa accelerazione ad aprile della componente core, ossia l’inflazione di fondo, salita ai massimi a quasi 4 anni. Indicazioni che vanno a…