1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Walliance: l’alternative market a doppia cifra

Ecco la prima e unica piattaforma italiana di equity crowdfunding verticalizzata sull’investimento immobiliare

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’equity crowdfunding è una tipologia di investimento che si propone come modernizzazione e democratizzazione del private equity: la normativa italiana permette già da qualche anno, infatti, che operazioni di equity possano perfezionarsi direttamente su piattaforme online, autorizzate e monitorate da Consob. La democratizzazione consiste in una notevole riduzione delle barriere d’accesso all’investimento – generalmente, si parte da quote di 500€. Il felice connubio tra settore del fintech e normativa sta portando sempre più investitori – più che raddoppiati rispetto al 2016 – a rivolgersi a suddette piattaforme per diversificare il proprio portfolio.

 

L’immobiliare è un settore che ha storicamente elargito cospicue soddisfazioni agli investitori e che promette di continuare a farlo. Walliance – la prima e unica piattaforma italiana di equity crowdfunding verticalizzata sull’investimento immobiliare – porta all’attenzione del grande pubblico opportunità di investimento di particolare interesse: dato un mercato azionario e obbligazionario che non promettono poderosi sprint, l’asset allocation richiede di dotarsi di nuovi strumenti per tenere a galla la redditività – e i progetti su cui sta puntando la piattaforma di equity crowdfunding vanno proprio in quella direzione.

 

Il progetto immobiliare di Trento è di natura residenziale e prevede un investimento a breve termine (14 mesi), con ROI complessivo del 16,74% lordo. L’offerente è MAK Capital, un’impresa trentina nata nel 2004 che ha all’attivo un portfolio lavori per il 2017 di 73€ milioni, in crescita del 146% rispetto alle commesse dell’anno precedente. Il progetto immobiliare raccoglie attraverso il portale 500.000€, il 40% dei quali è già stato raggiunto.

 

COhousing Chiaravalle (Milano) è anch’esso un residenziale, ed è in fase di pre-adesione. Si tratta della realizzazione di unità abitative per un cohousing, per la quale l’offerente sta effettuando una prima ricognizione raccogliendo manifestazioni d’interesse attraverso Walliance. Il soggetto promotore dell’iniziativa è Newcoh Srl, proprietaria e gestore del portale cohousing.it, la quale ha già realizzato 5 progetti di cohousing, raccogliendo gran parte delle adesioni direttamente dai propri iscritti. La durata del progetto è prevista in 24 mesi, con un ROI lordo complessivo del 23,11%.

 

Si tratta di rendimenti perfettamente in linea con le tradizionali operazioni immobiliari. La novità? Se non avete amici costruttori che possano farvi entrare con quote minime, oppure non disponete di qualche centinaio di migliaia di Euro da mettere sul piatto, le piattaforme di equity crowdfunding permettono di beneficiare di rendimenti potenzialmente in doppia cifra con quote-capitale decisamente più contenute. L’eliminazione di alcuni passaggi di intermediazione permette a Walliance di abbattere i costi di gestione a tutto vantaggio del rendimento, mantenendo al tempo stesso, grazie alla tecnologia, elevati standard di trasparenza informativa (agli utenti iscritti sono disponibili per ciascun progetto visure camerali, capitolati, planimetrie, business e financial plan) e minimi passaggi burocratici (il trasferimento delle quote viene gestito interamente online).