Wall Street vola trainata da Cisco e dalle parole di Bush

Inviato da Daniela La Cava il Gio, 09/08/2007 - 08:07
Quotazione: CISCO SYSTEMS
Il Toro è tornato a scalpitare nell'arena di Wall Street. E confortata dalla discesa in campo di George W. Bush in persona e dai conti boom di Cisco, la Borsa americana ha cercato di mettere da parte per un giorno le preoccupazioni per la stretta del credito e per la crisi dell'immobiliare. Al suono della campanella i tecnologici hanno trascinato il Nasdaq in alto del 2,01% a 2612,98 punti, mentre l'S&P500 è rimasto più indietro, chiudendo gli scambi in crescita dell'1,41% a 1497,49 punti. Segno più anche il Dow Jones che ha messo a segno un +1,14% a 13657,77 punti. Rialzi che sono stati favoriti da Cisco, per la sorprendente trimestrale. Ma da solo il comparto tecnologico non avrebbe potuto sostenere un tale rimbalzo senza l'aiuto delle parole del presidente degli Stati Uniti, George W. Bush. Ieri il presidente ha ricordato come il sistema finanziario goda di "molta liquidità e abbia la capacità di fare fronte alla recente volatilità".
COMMENTA LA NOTIZIA
adolar scrive...
bluetracks1 scrive...
chiocciolo scrive...
Vittorio's scrive...