Wall Street: tlc, Sbc conquista "mamma" At&t

Inviato da Redazione il Lun, 31/01/2005 - 14:21
Alla fine Sbc l'ha spuntata, e con un'offerta da 16 miliardi di dollari acquisirà il controllo di At&t, il gruppo di cui la stessa società acquirente è stata costola. Sbc, con quartier generale a S. Antonio nel Texas, è infatti figlia del grande spezzatino di At&t dal quale nacquero le famose sette "Baby bell", ovvero le compagnie di telecomunicazione a media e corta distanza. Come nel caso di Procter & Gamble-Gillette, anche in questo caso si tratterà di un affare "carta-contro-carta", ovvero mediante uno scambio azionario del valore complessivi di 15 miliardi. Agli attuali azionisti dell'ex gigante telefonico americano sarà riconosciuto uno speciale dividendo da 1 miliardo di dollari. Secondo gli esperti, i grandi cambiamenti intercorsi nel settore telecomunicazioni, dovrebbero convincere l'Antitrust a dare il via libera.
COMMENTA LA NOTIZIA