Wall Street termina ai minimi di seduta

Inviato da Luca Fiore il Lun, 11/06/2012 - 23:56
Chiusura ai minimi di seduta per gli indici statunitensi. Nonostante un inizio in territorio positivo in scia del salvataggio del comparto bancario spagnolo, gli indici statunitensi sono stati spinti al ribasso dalle tensioni legate alle elezioni greche ed al rialzo dei rendimenti dei titoli di Stato del nostro Paese. Il Dow Jones ha chiuso con un rosso dell'1,14% a 12.411,23 punti, -1,26% dello S&P a 1.308,93 e -1,7% del Nasdaq a 2.809,73. Tra le storie del giorno -1,58% per Apple, scivolata in territorio negativo nonostante le nuove versioni del MacBook Air e del MacBook Pro presentate nel corso del Worldwide Developers Conference.

Segno meno anche per Johnson & Johnson (-1,37%) che ha annunciato che i conti del secondo trimestre saranno gravati da oneri straordinari per 600 milioni di dollari, mentre Centene (-22,24%) è crollata dopo il taglio della stima sull'utile per azione dell'esercizio in corso. Per quanto riguarda l'M&A, -1,84% per Goldman Sachs che secondo indiscrezioni sarebbe vicina alla vendita delle sue attività legate ai servizi amministrativi per hedge fund a State Street (+1,49%). Se l'affare andasse in porto State Street diventerebbe il primo provider globale di servizi amministrativi per hedge fund. Acquisti anche su Navistar (+1,34%) su cui secondo i ben informati avrebbero messo gli occhi Volkswagen e Fiat Industrial.
COMMENTA LA NOTIZIA