1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street sopra la parità, downgrade penalizza Goodyear

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il ritorno del greggio sopra la soglia dei 50 dollari per la prima da tre settimane e la revisione al rialzo, dall’1,9 al 2,1 per cento, del dato relativo la crescita economica del quarto trimestre sostengono l’andamento dei listini statunitensi.

A due ore e mezza dalla chiusura degli scambi, il Dow Jones segna un +0,22%, lo S&P500 sale dello 0,23% e il Nasdaq avanza dello 0,18%. Sempre per quanto riguarda i dati macro, arrivato l’aggiornamento settimanale relativo le nuove richieste di sussidio di disoccupazione, scese meno del previsto a 258 mila unità.

A livello di singole performance, +0,77% di General Electric che, in consorzio, è risultata l’unica in lizza per l’aggiudicazione di un progetto da 2 miliardi di dollari in Nigeria. Segno più per Bank of America (+2,05%) dopo le indiscrezioni su un processo di razionalizzazione di Merrill Lynch.

-1,52% infine per Goodyear Tire, bocciata a “neutral” da Goldman Sachs (+1,15%).

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

WALL STREET

Borse Usa partono deboli, l’outlook spinge Big Lots

Dopo aver aggiornato i massimi storici, Wall Street parte debole in vista del weekend lungo a causa del Memorial Day (lunedì prossimo mercati chiusi). Nei primi scambi il Dow Jones segna un rosso dello 0,07% mentre S&P500 e Nasdaq scendono entrambi d…

MERCATI

Banche e oil continuano a penalizzare le borse europee

Rosso di mezzo punto percentuale per l’indice Stoxx 600, penalizzato dalle vendite che stanno colpendo il comparto bancario (-1,31% per l’indice di riferimento), gli energetici (-1,16%) e l’automotive (-0,99%).

All’indomani del meeting dell’Opec …