1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street si deprime sulle parole di Obama ma poi chiude sopra la parità

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street ha chiuso sopra la parità l’ultima seduta della settimana, nonostante un momento di incertezza di fronte alle parole del presidente Barack Obama su un possibile aumento delle tasse per i più ricchi. Proprio mentre il presidente Usa teneva il suo discorso sul fiscal cliff gli indici di Wall Street hanno iniziato ad arretrare perdendo gli iniziali guadagni. Un ribasso momentaneo, perchè poco dopo, la Borsa di New York è rimbalzata all’insù, chiudendo in positivo. A sostenere gli scambi anche il dato sulla fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan che è salito ai massimi del 2007. L’S&P500 ha così terminato con un progresso dello 0,0,17% a 1379,85 punti, mentre il Nasdaq ha incassato un +0,32% a 2904,87 punti. Sulla parità l’indice Dow Jones che ha mostrato un +0,03% a 12815,39 punti.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee chiudono piatte

Dopo una prima parte incerta, chiusura di ottava intorno alla parità per le borse europee. Tra le cause della risalita troviamo le indicazioni migliori delle stime arrivate dai dati macro: …

USA

Wall Street apre sotto la parità

Apertura in flessione per Wall Street in scia alle nuove minacce della Corea del Nord di un possibile lancio missilistico. Col riemergere delle tensioni geopolitiche torna la cautela sui listini …