Wall Street si conferma negativa, Obama chiede il voto del Congresso

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Inizio di settimana negativo per gli indici a Wall Street. Al settimo giorno di “shutdown” e a -10 giorni dal default tecnico, il Dow e il Nasdaq scendono dello 0,6% mentre lo S&P lascia sul parterre mezzo punto percentuale.

Nel corso d una visita all’agenzia federale per la gestione delle emergenze (Fema), il presidente Usa Barack Obama si è detto fiducioso sull’esito della votazione per l’innalzamento del tetto del debito. “Ho il sospetto che ci siano abbastanza voti, votate e vediamo che succede”, ha detto Obama facendo appello ai membri del congresso.

A livello di singole performance spicca il -1,1% di Alcoa su cui oggi Morgan Stanley (+0,11%) ha ridotto la valutazione da “overweight” a “equal weight”. Domani dopo la chiusura dei listini il colosso statunitense dell’alluminio darà il la, come di consueto alla stagione delle trimestrali. Venerdì sarà invece la volta di JPMorgan Chase (-1,12%) e di Wells Fargo (-1,11%).