1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street : sempre più profondo rosso per i listini Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prosegue in territorio profondamente negativo la prima seduta di marzo a Wall Street. A spingere al ribasso gli indici è ancora una volta il settore bancario: Citigroup, dopo i 40 punti persi venerdì è in calo di 20 punti percentuali a 1,20 dollari e aggiorna così all’82% il suo ribasso da inizio anno. Bank Of America lascia il 12% a 3,47 $ mentre Morgan Stanley, Jp Morgan e American Express segnano una flessione compresa tra il 5 e l’8%. Fuori dal settore bancario c’è da segnalare il nuovo minimo al di sotto degli 8 $ di General Electric, che proprio venerdì aveva annunciato di dover tagliare per la prima volta dal 1938 il proprio dividendo. Alle 20:20 italiane il Dow Jones è negativo del 3,03% a 6848 punti ( era dal 1997 che non scendeva sotto quota 7000 punti) , lo S&P500 fa anche peggio lasciando il 3,56% non lontano dalla soglia dei 700 punti mentre il Nasdaq registra una flessione del 3,40%.

Pessime notizie giungono anche dal petrolio, che a New York passa di mano a 40,40 dollari al barile , in calo del 10% rispetto ai 44,76 dollari di chiusura di venerdì. Poco mosso è infine il rapporto di cambio tra euro e dollaro, con il biglietto verde che continua a quotare al di sotto dei quota 1,26.