1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street: segno meno per BlackRock, Barron’s punta su Whirlpool

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La nuova ottava di Wall Street inizia in parità. Con 94 società che presentano i conti (124 domani e 175 mercoledì), l’attenzione degli operatori non può che essere monopolizzata dalle indicazioni in arrivo dai numeri societari. Nei primi scambi il Dow segna un -0,06%, lo S&P500 arretra dello 0,04% e il Nasdaq avanza dello 0,07%.

Segno meno per BlackRock (-2,3%), che ha terminato i tre mesi al 30 giugno con un utile di 857 milioni di dollari, dai 789 di un anno fa. Il risultato per azione in versione “adjusted” si è attestato a 5,24$, 15 centesimi al di sotto del consenso. Sotto le stime anche il fatturato che, atteso a 3 miliardi, è salito del 6% a 2,97 miliardi di dollari.

Nel comparto, -0,49% per Wells Fargo, che secondo il Financial Times starebbe per eliminare alcuni dei businesses minori, e +0,63% di Bank of New York Mellon dopo la notizia della nomina di Charles Scharf, ex di Visa (+0,19%), alla carica di Chief Executive.

Per Barron’s, il titolo Whirlpool (+1,59%) potrebbe salire fino al 35% nei prossimi 12 mesi. Dopo la chiusura degli scambi sarà la volta dei numeri trimestrali di Netflix (+0,71%).

In agenda macro l’indice Empire Manufacturing, passato da 19,8 a 9,8 punti a luglio. Gli analisti avevano stimato 15,2 punti.