Wall Street sale spinta da operazioni di fusione

Inviato da Redazione il Mar, 20/03/2007 - 08:48
Un inizio di settimana positivo per la Borsa americana che ha chiuso la seduta con indici in rialzo dell'1 per cento, sulla scia di acquisizioni e fusioni. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,96% a 12226,17 punti, l'S&P500 è avanzato dell'1,09% attestandosi a quota 1402,06, mentre il Nasdaq è salito dello 0,92% a 2394,41 punti. La concentrazione del mercato si è rivolta soprattutto nel comparto bancario, dove le indiscrezioni di un'offerta di acquisto di Barclays su Abn Amro hanno fatto schizzare il titolo dell banca olandese quotato a New York del 14,13%. Ma anche negli altri settori c'è stato fermento. In quello sanitario, si è fatto notare ServiceMaster, salito del 12,47%, dopo che ha accettato l'offerta d'acquisto da 4,7 miliardi di dollari presentata da una cordata guidata dal fondo di private equity Clayton Dubilier & Rice. Tra gli energetici, è spiccato Todco, schizzato del 19,71%, sulla scia dell'offerta di acquisto presentata dalla compagnia energetica Hercules Offshore da 2,3 miliardi di dollari. Bene anche Infrasource Service, in rialzo del 16%, per aver siglato un accordo di acquisizione con Quanta.
COMMENTA LA NOTIZIA