1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Wall Street ritorna in territorio negativo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il malumore ritorna alla Borsa americana dopo solo due giorni di festeggiamenti inizati con il taglio dei tassi della Fed. Nella seduta di ieri, gli indici hanno ripreso la via del ribasso tra i risultati di alcune società, il continuo rialzo del prezzo del petrolio e la debolezza del dollaro. Il Dow Jones è scivolato dello 0,35% a 13766,70 punti, l’S&P500 ha ceduto lo 0,67% attestandosi a quota 1518,75 e il Nasdaq è sceso dello 0,46% finendo a 2654,29 punti. Ad attirare l’attenzione degli investitori sono state numerose notizie arrivate da diversi fronti. Il dollaro ha continuato a mostrarsi debole nei confronti della moneta unica, tanto che l’euro ha sfondato per la prima volta la quota di 1,40. Il prezzo del petrolio invece ha proseguito la sua corsa al rialzo, fino a toccare gli 83,32 dollari al barile. Sul fronte societario, Goldman Sachs ha riportato una brillante trimestrale che ha fatto registrare un boom di utili, grazie ad alcune voci straordinarie. Non è stato all’altezza delle aspettative invece il bilancio semestrale di Bear Stearns. Intanto, il Nasdaq (+2,1%) ha annunciato la vendita del 28% di Lse a Borse Dubai, in cambio del controllo della piazza svedese Omx.