Wall Street recupera ma resta in profondo rosso, positivi solo chip e utility

Inviato da Marco Barlassina il Gio, 13/07/2006 - 17:18
I maggiori indici azionari statunitensi abbandonano i minimi di giornata, pur mantenendosi con decisione in territorio negativo. I ribassi colpiscono in maniera diffusa i listini, dove a livello settoriale tengono a bada le vendite solo utility e semiconduttori, con rialzi comunque contenuti entro il mezzo punto percentuale. La spinta verso il basso avviene in scia a un aumento delle già forti tensioni in Medio Oriente, dopo il surriscaldarsi della situazione tra Israele e Libano. Conseguenza principale è stata la risalita del petrolio a nuovi record storici sopra i 76 dollari. A livello di singoli titoli Wal Mart e Disney pesano invece sul Dow Jones, con flessioni che in entrambi i casi si avvicinano ai 2 punti percentuali e mezzo, dopo che le due società sono state interessate da downgrade. Impatta poi sui tecnologici la trimestrale al di sotto delle attese presentata dalla software house tedesca Sap.
COMMENTA LA NOTIZIA