Wall Street paga pegno alle parole di Greenspan

Inviato da Redazione il Ven, 01/07/2005 - 08:45
La scontata decisione presa dal Comitato monetario della Federal Reserve di alzare i tassi di interesse Usa dello 0,25% al 3,25% è andata di traverso a Wall Street che ha gradito ancora meno i toni del discorso di accompagnamento alla decisione pronunciato da Alan Greenspan. L'economia cresce saldamente, il mercato del lavoro continua a migliorare gradualmente e l'inflazione rimane elevata ma misurata nel lungo termine. Dunque i Fed funds verranno alzati ancora sempre a passi moderati e anche nella prossima riunione di agosto è atteso un incremento dello 0,25%. Al termine della giornata di contrattazioni il Dow Jones Industrial ha perso lo 0,96% a 10.274,97 mentre il Nasdaq Composite ha lasciato sul terreno lo 0,58% a 2.056,96 punti. All'interno del listino spicca il balzo di Boeing (+7%) che ha strappato a 3M il presidente e amministratore delegato W. James McNerney Jr. Il titolo 3M ha perso invece quasi 4 punti percentuali.
COMMENTA LA NOTIZIA