1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street paga pegno al balzo della fiducia dei consumatori, Apple in rosso

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo un inizio promettente, le borse statunitensi scivolano in territorio negativo. Paradossalmente, a peggiorare l’umore degli operatori sono state le buone notizie in arrivo dall’economia reale e in particolare dalla fiducia dei consumatori, passata da 96,7 a 101,1 punti ad agosto.

Il dato, che alla luce delle recenti esternazioni “hawkish” da parte di importanti esponenti della Fed (Yellen e Fischer su tutti) aumenta le probabilità di una stretta nel prossimo meeting, sta penalizzando piazze finanziarie ormai abituate a un mare di liquidità e a tassi a zero.

A meno di due ore e mezza dalla chiusura degli scambi, il Dow Jones segna un calo dello 0,3%, lo S&P500 scende dello 0,23% e il Nasdaq arretra dello 0,26%.

Sotto i riflettori c’è Apple (-0,85%) nel giorno in cui la Commissione Europea ha ordinato al gruppo di Cupertino di versare all’Irlanda 13,5 miliardi di euro più interessi per tasse non pagate.

Seduta da dimenticare per Abercrombie & Fitch (-21,2%) dopo che i conti trimestrali hanno evidenziato vendite in calo per il 14° mese consecutivo. Indicazioni negative anche dall’outlook: dopo aver stimato a maggio “risultati in miglioramento” nella seconda metà dell’esercizio, ora la società ha detto di attendersi un contesto generale “ancora ricco di sfide”.