Wall Street: notizie dall'Iraq penalizzano il comparto aereo

Inviato da Luca Fiore il Gio, 12/06/2014 - 19:33
Quotazione: EXXON CORPORATION
Quotazione: DELTA AIR LINES
Quotazione: TWITTER
Quotazione: UAL UNITED AIRLINES
Quotazione: CHEVRON TEXACO
Vendite al dettaglio sotto le stime (+0,3% a maggio) e i disordini in Iraq penalizzano l'andamento dei listini a stelle e strisce. A due ore e mezza circa dalla chiusura delle contrattazioni, rosso di mezzo punto percentuale per Dow e S&P e -0,65% del Nasdaq. Tra gli altri dati macro del giorno segnaliamo l'incremento da 313 a 317 mila registrato dalle nuove richieste di sussidio, il +0,1% dei prezzi delle importazioni e il +0,6% delle scorte delle imprese.

Con il Wti sopra i 106 dollari al barile +0,12% per Exxon e +0,65% per Chevron mentre risultano penalizzati i giganti del comparto aereo come United Continental (-7,4%), Delta (-6,31%) e JetBlue (-4,51%). +1,66% per Twitter dopo la notizia delle dimissioni dell'attule coo (chief operating officer) Ali Rowghani.
COMMENTA LA NOTIZIA