Wall Street limita i danni sul finale, resiste la barriera dei 1.000 punti per l'S&P 500

Inviato da Redazione il Mar, 07/10/2008 - 07:55
I dubbi sul piano Paulson e i rinnovati timori di una recessione globale duratura hanno affossato ieri gli indici di Wall Street. Ieri il Dow Jones è sceso per la prima volta dall'ottobre 2004 sotto la soglia dei 10.000 punti andando a chiudere a quota 9955.50 punti, in calo del 3,58%, flessione del 3,90% invece per l'S&P 500 a quota 1.056,89 dopo aver toccato un minimi poco sopra quota 1.000 punti (1.007,97). Chiusure quindi ben sopra i minimi di giornata con un rimbalzo di natura tecnica nelle ultime fasi di contrattazioni. Ribassi pesanti per i titoli energetici dopo che il petrolio è sceso di oltre il 6% a quota 87,81 dollari al barile. ConocoPhilips ha ceduto il 4,5%, mentre Exoon Mobil ha limitato i danni (-1,6%). Flessione infine di oltre il 5% per eBay a seguito dell'accordo per l'acquisizione di Bill Me Later per 820 milioni di dollari e l'annuncio del taglio del 10% della forza lavoro.
COMMENTA LA NOTIZIA