Wall Street: indici Usa in rosso, il DJ sotto 8000 p.ti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I dati macroeconomici odierni , con i prezzi alla produzione che sono scesi dell’1,2% e le vendite al dettaglio in calo del 1,1%, hanno riacceso i timori della deflazione tra gli investitori con un immediato riflesso sui listini azionari. Alle 20, ora italiana, il Dow Jones segna una flessione dell’ 1,59% a 7029 punti e l’S&P500 scende dell’1,84% a 842,93 punti. Le vendite non risparmiano il comparto High Tech con il Nasdaq Composite in ribasso dell’1,77% a 1623,99 punti.
La pressione maggiore è sul settore bancario dove American Express , JP Morgan e Bank of America lasciano sul terreno rispettivamente il,8,36%, il 6,17% e il 4,54%. In netta controtendenza Citigroup che supera la soglia dei 4 dollari per azione con un rialzo del 6,84%. Bene anche General Motors che guadagna il 6,43%.
Sul fronte valutario il rapporto tra euro e dollaro si attesta a 1,3272.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Borse europee aprono poco mosse all’indomani della Bce

Le Borse europee hanno aperto poco mosse all’indomani della Bce che ha confermato la sua politica monetaria. Dall’Eurotower non sono arrivati per la verità spunti di rilievo in vista dell’incontro dell’8 giugno in cui saranno presentate le previsioni…

Borsa di Tokyo chiude in moderato calo

La Borsa di Tokyo ha chiuso in moderato calo, con gli investitori che si muovono più cauti dopo l’euforia di inizio settimana. L’indice Nikkei ha terminato in ribasso dello 0,29%, a 19.196,74 punti e il Topix ha ceduto lo 0,32% a 1.531,80 punti. Dive…

Borse europee, avvio debole. Oggi riunione Bce

Avvio all’insegna della debolezza per i listini europei che iniziano la seduta in calo. Nei primi minuti di scambi il Ftse 100 cede oltre lo 0,40% a 7259,5 punti, mentre il dax scivola a 12441,9 punti. In flessione in avvio anche il listino francese:…