Wall Street: indici Usa in rosso, il DJ sotto 8000 p.ti

Inviato da Redazione il Mar, 14/04/2009 - 20:18
I dati macroeconomici odierni , con i prezzi alla produzione che sono scesi dell'1,2% e le vendite al dettaglio in calo del 1,1%, hanno riacceso i timori della deflazione tra gli investitori con un immediato riflesso sui listini azionari. Alle 20, ora italiana, il Dow Jones segna una flessione dell' 1,59% a 7029 punti e l'S&P500 scende dell'1,84% a 842,93 punti. Le vendite non risparmiano il comparto High Tech con il Nasdaq Composite in ribasso dell'1,77% a 1623,99 punti.
La pressione maggiore è sul settore bancario dove American Express , JP Morgan e Bank of America lasciano sul terreno rispettivamente il,8,36%, il 6,17% e il 4,54%. In netta controtendenza Citigroup che supera la soglia dei 4 dollari per azione con un rialzo del 6,84%. Bene anche General Motors che guadagna il 6,43%.
Sul fronte valutario il rapporto tra euro e dollaro si attesta a 1,3272.
COMMENTA LA NOTIZIA