Wall Street: indici deboli a fine giornata

Inviato da Redazione il Gio, 26/02/2009 - 22:17
Sembrava una seduta stabile quella della giornata di oggi fino a quando intorno alle 20:30 ora italiana, su alcune dichiarazioni del presidente Obama, il mercato ha reagito in maniera negativa virando verso il basso. I principali indici tingono di rosso le proprie quotazioni con l'S&P 500 che chiude in ribasso dell'1,58%, il Dow Jones in calo dello 1,22% mentre il Nasdaq 100 sfiora i tre punti percentuali si ribasso. Tra i titoli più attivi al Nasdaq si nota la discesa di DryShips in calo del 6,27%, Oracle a -2,83%, Microsoft in flessione del 3,18% e Dell in perdita dell'1,79%. Seduta positiva per il comparto bancario con Bank of America in rialzo del 3,10%, Jp Morgan che sale del 6,07%mentre in controtendenza Citigroup in flessione del 2,38%. Buona la performance di Wells Fargo in crescita del 7,14% mentre si difende anche General Electric a +1%. Male invece il settore auto con General Motors che scende del 6,67% e Ford dell'1,49%. L'euro dollaro rimane poco sopra la parità portandosi a quota 1,2744 con una variazione percentuale positiva del 0,16% mentre il future WTI permane in territorio positivo a quota 44,56 dollari al barile con un +4,85%
COMMENTA LA NOTIZIA