1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street incerta, Reid agita lo spettro del downgrade

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le indicazioni contrastanti in arrivo da Washington penalizzano l’andamento di Wall Street. Seduta incerta per i listini statunitensi che in attesa della notizia dell’accordo per l’innalzamento del tetto del debito e la ripartenza delle attività federali scivola in territorio negativo.

Secondo il leader democratico Harry Reid questa sera il merito di credito della prima economia potrebbe essere colpito da un nuovo downgrade se non sarà raggiunto un accordo per l’innalzamento del livello del debito. “Il termine ultimo per alzare il tetto del debito si avvicina”, ha detto Reid e questa sera “potremmo ricevere la notizia di un nuovo taglio al rating statunitense”.

In questo contesto il Dow Jones perde lo 0,3%, lo S&P scende di un quarto di punto percentuale e il Nasdaq arretra dello 0,2%. Tra le società che hanno presentato i conti trimestrali +0,6% per Johnson & Johnson che ha battuto le stime e alzato la view sull’intero anno, e parità per Coca-Cola e Citigroup: la prima ha evidenziato risultati in linea con le attese mentre il terzo trimestre di Citi si è chiuso con un utile netto di 3,2 miliardi di dollari.