Wall Street in vacanza ma i future promettono una riaperura al calor bianco

Inviato da Alessandro Piu il Lun, 21/01/2008 - 15:13
Quotazione: NASDAQ COMPOSITE
Quotazione: S&P 500
Quotazione: DOW JONES INDUSTRIAL
La chiusura di Wall Street per la festività del Martin Luther King Day non evita ai futures americani di seguire le borse europee nel loro scivolone. Con Piazza Affari in calo di oltre 3 punti percentuali (S&P/Mib), Parigi e Madrid abbondantemente oltre il 4% e Francoforte in caduta libera (-5,75% circa), il -3,25% del future sull'S&P500 a 1283,75 e il -2,80% del future sul Nasdaq sono un campanello di allarme per la seduta di riapertura di Wall Street, martedì. Nell'ultima seduta della passata ottava il Dow Jones Industrial ha terminato le contrattazioni a 12.099,30 punti, l'S&P500 a 1.325,19 mentre il Nasdaq Composite si era fermato a 2.340,02 punti, con intorno al mezzo punto percentuale per i primi due indici e di circa lo 0,3% per l'indice tecnologico.
COMMENTA LA NOTIZIA