1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Wall Street in rosso, paura per il caro-petrolio e il supereuro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Un’altra seduta negativa per la Borsa americana, che ieri si è lasciata affossare dal super-euro e dal caro-petrolio, oltre che da alcuni bilanci societari deboli. Il Dow Jones ha ceduto lo 0,82% a 12720,31 punti, l’S&P500 è sceso dello 0,88% e il Nasdaq ha lasciato sul parterre l’1,29% finendo a quota 2376,94. Ieri la moneta unica è scattata in avanti, oltre 1,60 sul dollaro, mentre le quotazioni del greggio hanno continuato la loro corsa superando i 119 dollari al barile, a un soffio dalla soglia psicologica dei 120 dollari. Fra i titoli, pioggia di vendite su United Airlines, dopo aver presentato una trimestrale in profondo rosso. Intanto, continua l’incertezza sul sistema bancario a stelle e strisce, con Citigroup che ha annunciato di aver venduto azioni privilegiate per 6 miliardi di dollari. Inoltre, secondo alcune indiscrezioni di stampa, Merrill Lynch dovrebbe raccogliere almeno 7,3 miliardi di dollari di nuovo capitale attraverso la vendita di obbligazioni e di azioni privilegiate.