Wall Street in caduta libera su timori scoppio bolla del mattone

Inviato da Redazione il Ven, 27/07/2007 - 08:41
Giovedì nero per la Borsa americana, che ha chiuso la giornata limitando i danni rispetto ai minimi di seduta, ma lasciando comunque sul terreno un deciso ribasso. Il Dow Jones ha perso il 2,26% a 13473,57, l'S&P500 ha ceduto il 2,33% attestandosi a quota 1482,66, seguito dal Nasdaq che è scivolato dell'1,84% a 2599,34 punti. A innescare la raffica di vendite è stato un cocktail micidiale di crisi immobiliare e trimestrali deludenti. Ieri il dato di giugno sulle vendite di case ha registrato un calo peggiore del previsto, scatenando nuovi timori per lo scoppio della bolla immobiliare. A questo si sono aggiunti risultati trimestrali inferiori alle aspettative e un irrigidimento del mercato del credito che potrebbe congelare la stagione delle grandi fusioni e acquisizioni. Gli unici settori a salvarsi sono stati i petroliferi e le utilities. La maglia nera è toccata invece a banche, assicurazioni e tlc con crolli vicino al 4%.
COMMENTA LA NOTIZIA