1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Wall Street giu’ anche per colpa del petrolio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa statunitense ha archiviato la seduta di mercoledì con l’abito rosso, complici i nuovi record fatti registrare dal petrolio sui mercati delle materie prime, nonché alcuni dati misti che hanno lasciato gli investitori dubbiosi circa il reale stato di salute dell’economia. Il Dow Jones industrial average ha ceduto lo 0,81% posizionandosi a 10.434,87 punti, mentre il Nasdaq composite index ha perso un più contenuto 0,39% a 2.128,91 punti. Sul mercato di New York l’oro nero ha messo a segno un nuovo record toccando quota 67,32 dollari al barile. Dal fronte macroeconomico, il dato sugli ordini dei beni durevoli ha mostrato nel mese di luglio un calo superiore alle attese, pari al 4,9%, contro aspettative per una flessione dell’1,5%. Per contro, ha rincuorato il dato giunto dal settore immobiliare. Sempre nel mese di luglio, le vendite di case nuove negli Stati Uniti hanno fatto segnare un incremento del 6,5%, a 1,41 milioni di unità, mentre le stime degli analisti erano fissate a 1,325 milioni.