Wall Street gelata da Trump: futures in forte ribasso, prevista apertura negativa per indici azionari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’apertura di Wall Street si preannuncia negativa, con i futures sugli indici statunitensi in ribasso dopo il week end che ha visto protagonista, ancora una volta, il neo presidente Donald Trump. Nei giorni scorsi il nuovo inquilino della Casa Bianca ha assunto una forte posizione anti immigrazione.

Le misure dell’ex Tycoon hanno allarmato parecchie aziende a stelle e strisce, che si sono dette contrarie a tali restrizioni. Anche l’agenzia di rating Standard Ethics ha emesso un downgrade sul giudizio degli Stati Uniti d’America (SER) portandolo a “EE+” dal precedente “EEE-” con outlook “negativo”.

“La decisione è dovuta alle nuove misure messe in atto dal presidente degli Stati Uniti. La rinuncia a trattati internazionali (o impegni internazionali) per la libera circolazione delle persone e delle merci e la riduzione delle emissioni, rappresenta un elemento controverso nelle relazioni internazionali ed un elemento ostativo al mantenimento di uno Standard Ethics rating d’eccellenza”, si legge nel report.

In questo quadro il future sul Nasdaq viaggia con un calo dello 0,33%, l’S&P perde il -0,29% e il contratto sul Dow Jones Industrial cede lo 0,26%.