1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Wall Street frena per colpa dei chip e dei dati macro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Wall Street chiude la settimana in area negativa: il Dow Jones ha ceduto lo 0,29% a 10.260,2 punti, mentre il Nasdaq Composite ha fatto registrare una più netta flessione dell’1,55% a 1.844,48 punti. Il profondo rosso dell’indice tecnologico era nell’aria già da giovedì, quando il gigante californiano dei microprocessori, Intel, ha comunicato previsioni deludenti sui conti finanziari. Inoltre, i dati sugli occupati non agricoli ad agosto, in crescita da luglio con 144mila nuovi posti di lavoro creati e la disoccupazione in discesa al 5,4%, non sono tuttavia bastati a far virare la Borsa in terreno positivo, attestandosi a livelli inferiori rispetto alle attese degli economisti.

Commenti dei Lettori
News Correlate
WALL STREET

Yum! Brands vende 28 punti vendita, titolo positivo nel pre-mercato

Segno più nel pre-mercato di Wall Street per Yum! Brands, in rialzo dell’1,75%. La catena di ristoranti con sede a Louisville, in Kentucky, ha annunciato di aver venduto 28 punti vendita KFC all’australiana Collins Foods. Il controvalore dell’operazi…

SETTORE AUTO

Takata presenta istanza fallimento negli Usa e Tokyo

Takata ha presentato istanza di bancarotta a causa delle perdite milionarie legate alla produzione di airbag difettosi che hanno causato una dozzina di morti. Si tratta del più grande fallimento aziendale nel dopoguerra di un’azienda manifatturiera g…