1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Wall Street dice addio a John Bogle, fondatore di Vanguard che ha cambiato il modo di investire degli americani

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Lutto a Wall Street per la scomparsa di John C. “Jack” Bogle, figura leggendaria nella comunità degli investitori americani poiché a lui si deve la creazione dei fondi indicizzati di Vanguard Group. Bogle, che ha trasformato il modo in cui investono molti americani, è morto di cancro a 89 anni.

La scomparsa di Bogle arriva alla vigilia dell’atteso sbarco in Italia di Vanguard con la sua gamma di ETF  che verrà quotata sul mercato ETFPlus di Borsa Italiana.

 

“Jack Bogle ha avuto un impatto non solo sull’intero settore degli investimenti, ma soprattutto sulla vita di innumerevoli individui che risparmiano per il loro futuro o per il futuro dei loro figli”, ha dichiarato Tim Buckley, CEO di Vanguard, aggiungendo: “Era un visionario tremendamente intelligente, guidato e di talento le cui idee hanno completamente cambiato il modo in cui investiamo”.

La carriera di Bogle

Bogle ha iniziato la sua carriera nel 1951 dopo essersi laureato con lode in economia alla Princeton University. La sua tesi di laurea sui fondi comuni di investimento aveva attirato l’attenzione  di Walter L. Morgan, che aveva fondato Wellington Fund, il più antico fondo bilanciato statunitense, nel 1929 ed era uno dei decani dell’industria dei fondi comuni. Morgan ha assunto l’ambizioso ventiduenne per la sua società di gestione degli investimenti con sede a Philadelphia, la Wellington Management Company.

 

Nel 1967, Bogle guidò la fusione della Wellington Management Company con la società di investimento di Boston Thorndike, Doran, Paine & Lewis (TDPL). Sette anni dopo, una controversia gestionale con i dirigenti di TDPL portò Bogle a formare Vanguard nel settembre 1974. Il gruppo Vanguard of Investment Companies ha iniziato le sue operazioni il 1° maggio 1975.

“La nostra sfida in quel momento – ha ricordato Bogle un decennio dopo – è stata quella di costruire un nuovo e migliore modo di gestire un fondo comune. L’esperimento Vanguard è stato progettato per dimostrare che i fondi comuni di investimento possono operare in modo indipendente e farlo in modo da avvantaggiare direttamente i loro azionisti”.