1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street colpita dalle vendite: minimi da due settimane

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ancora una pesante chiusura per l’azionario statunitense che ieri sera ha evidenziato cali marcati con gli indici che si sono portati sui minimi delle ultime due settimane.
Male in particolare il Nasdaq Composite che ha perso il 2,32% a quota 1445,90 punti. Lettera diffusa anche per l’S&P500, -1,5% a 1445,90 punti e per il Dow Industrial che ha ceduto 172 punti, l’1,29%, chiudendo a 13167,20 punti. Gli operatori continuano a mostrare scetticismo sulla tenuta dell’economia a stelle e strisce. Preoccupa in particolare la fiammata dell’inflazione che limita le possibilità di ulteriori mosse espansive da parte della banca centrale americana.
Da segnalare il progressivo recupero del dollaro riportatosi stabilmente in area 1,44 contro euro, e il parziale raffreddamento del prezzo del greggio sceso in area 91 dollari al barile sui mercati elettronici. Nella tarda serata di ieri, infine, sono stati diffusi i dati trimestrali di Adobe Systems che hanno evidenziato una crescita dei profitti pari al 21%. Un risultato che ha convinto solo parzialmente gli operatori di Borsa: il titolo nella sessione after hours ha infatti registrato un calo pari allo 0,73% dopo il -2,87% messo a segno nella sessione ordinaria.