Wall Street chiude senza una direzione precisa spaventata da Bernanke

Inviato da Redazione il Mer, 11/06/2008 - 08:24
Una seduta contrastata per la Borsa americana, che si è spaventata per le dichiarazioni del presidente della Fed, Ben Bernanke. Ieri, il numero uno della banca centrale americana ha fatto intendere un rialzo dei tassi di interesse. Un massiccio intervento contro l'inflazione, che ora è diventata la prima preoccupazione dell'economia a stelle e strisce. Così dopo la costante riduzione dei tassi di interesse, la politica monetaria americana sta cambiando direzione. Ma la prospettiva di un rialzo dei tassi entro la fine dell'anno ha alimentato un certo nervosismo sui mercati finanziari. A New York gli indici si sono mossi in modo scomposto e poco coordinato. Il Dow Jones è salito dello 0,08% a 12289,76 punti, mentre l'S%P500 e il Nasdaq sono scesi rispettivamente dello 0,24% e dello 0,42%.
COMMENTA LA NOTIZIA