Wall Street chiude l'ottava con il segno rosso

Inviato da Marco Barlassina il Ven, 11/08/2006 - 22:29
Chiusura di settimana negativa per Wall Street, condizionata da un lato dalla debolezza dei titoli industriali e dall'altro da una serie di bufere che hanno investito alcune società del segmento tecnologico. Il Dow Jones ha chiuso in calo dello 0,33% a 11088 punti, lo S&P500 ha ceduto lo 0,4% a 1266 punti e il Nasdaq ha perso lo 0,68% a 2057 punti.
Sul Dow Jones hanno pesato titoli ciclici come gli industriali, con Alcoa e Caterpillar che hanno perso circa 2 punti percentuali e General Motors che ha segnato un ribasso solo di poco inferiore.
Tra i big dell'hi tech, Apple, così come Juniper Networks, ha pagato l'annuncio di revisioni ai bilanci per irregolarità nella contabilizzazione delle stock option, ma peggio ha fatto il comparto dei semiconduttori (il Sox ha perso oltre il 2%), depresso, oltre che da altri casi di irregolarità contabili che hanno interessato società minori, da vendite trimestrali di Analog Devices risultate inferiori alle attese.
Il comparto maggiormente penalizzato è stato comunque quello delle linee aeree, ancora colpito dal riemergere dei timori di attentati terroristici e di conseguenza di una contrazione del traffico. L'indice Amex Airline Index ha lasciato sul terreno quasi il 5%.
COMMENTA LA NOTIZIA