1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Wall Street chiude nei pressi dei massimi intraday, segno più per i finanziari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’ottimismo che circonda le trattative per evitare il fiscal cliff spinge al rialzo i listini statunitensi. Nella prima seduta dell’ottava il Dow Jones ha registrato un rialzo dello 0,76% a 13.235,39 punti, lo S&P è salito dell’1,19% a 1.430,36 e il Nasdaq grazie a un +1,32% si è riportato sopra i 3 mila punti a 3.010,6. Le notizie in arrivo da Washington hanno fatto passare in secondo piano il calo dell’indice Empire State Manufacturing, quello che tasta il polso al manifatturiero della grande mela, da -5,2 a -8,1 punti. Sotto le stime anche il dato relativo i flussi netti Tic (Treasury international capital) di lungo termine che a ottobre si sono attestati a 1,3 miliardi di dollari (consenso 24,3 mld). Nonostante un inizio difficile, +1,77% per Apple che ha incassato la bocciatura a “neutral” annunciata dagli analisti di Citigroup. Downgrade in arrivo anche per Texas Instruments (+0,34%) su cui Sterne Agee ha ridotto la valutazione a “underperform”.

Nel comparto finanziario (+1,36%), giornata all’insegna degli acquisti per Bank of America (+3,97%) e Citigroup (+4,12%) che hanno capitalizzato l´incremento di prezzo obiettivo annunciato da Raymond James (da 12 a 14$ e da 44 a 52$). +1,87% infine per Amazon che ha siglato un’intesa con Turner Broadcasting System e Warner Bros. Domestic Television Distribution.