Wall Street chiude mista, -4,15% per Apple

Inviato da Luca Fiore il Lun, 16/04/2012 - 23:19
Chiusura di seduta contrastata per i listini statunitensi. Il Dow ha terminato in rialzo dello 0,56% nei pressi di quota 13 mila punti (12.921,41), parità per lo S&P (-0,05%) a 1.369,57 e -0,76% del Nasdaq a 2.988,4. Nel corso della prima parte i listini sono stati spinti al rialzo dalle indicazioni arrivate dalle vendite al dettaglio che con un +0,8% hanno doppiato le attese del mercato. Sempre dal fronte macro, in linea con le stime le scorte delle imprese, salite a febbraio dello 0,6% mensile, mentre i dati relativi i flussi netti di investimento esteri di lungo termine (da 102,4 a 10,1 miliardi di dollari), l'indice Empire State Manufacturing (da 20,21 a 6,56 punti) e l'indice NAHB (da 28 a 25 punti) sono risultati inferiori alle attese.

Nel comparto societario segno più per Citigroup, salita nel giorno della presentazione dei conti trimestrali dell'1,77%. S&P ha annunciato di aver alzato la raccomandazione sul titolo da "hold" a "buy". Denaro, in attesa dei conti, anche per Goldman Sachs (+2,29%). Tonfo invece per Mattel (-9,14%) che nei primi tre mesi ha registrato una contrazione di utili e fatturato. Tra le altre storie del giorno +1,47% per Procter & Gamble che ha annunciato il 56° incremento annuo consecutivo del dividendo a 56,2 centesimi di dollaro e -4,15% per Apple. L'azienda texana Touchscreen Gestures ha citato in giudizio Apple, RIM (+4,11%) e Samsung per la violazione di alcuni brevetti relativi ai gesti compiuti sui dispositivi touch.
COMMENTA LA NOTIZIA