Wall Street chiude in rialzo, svelato il nuovo QE2

Inviato da Redazione il Gio, 04/11/2010 - 07:29
Wall Street dopo aver toccato i minimi di seduta poco dopo l'annuncio del nuovo piano di Quantitative Easing, con un colpo di reni finale riesce a chiudere con il segno più. La Federal Reserve ha annunciato nuovi acquisti di titoli del Tesoro per 600 mld di dollari da qui al giugno 2011; gli acquisti di Treasurys riguarderanno titoli con di durata compresa tra gli 1,5 e i 30 anni e nel frattempo la Banca Centrale continuerà il processo di reinvestimento dei fondi derivanti dalla scadenza delle mortgage-backed securities, un'operazione che si dovrebbe attestare nel range 250-300 mld di dollari. Intanto i Fed Funds sono stati confermati nella forbice 0-0,25%; stabile anche il tasso di sconto allo 0,75%. La giornata si è contraddistinta anche per le indicazioni positive dal fronte macro. Ha aperto le danze la stima Adp sull'andamento dell'occupazione nel settore privato a stelle e strisce, rilevando un miglioramento ad ottobre di 43 mila unità, contro le +20 mila del consenso. Meglio del previsto anche il +1,2% degli ordini all'industria di settembre ed i 54,3 punti dell'Ism servizi di ottobre. Il Dow Jones ha chiuso in rialzo dello 0,24% portandosi a 11.215,13 punti, +0,37% dello S&P a 1.197,96 e +0,27% per il Nasdaq a 2.540,27.
A livello societario, continua la "earnings season". Rosso dell'1,05% per Time Warner, che nel terzo trimestre ha registrato un calo degli utili del 21% ed un fatturato in crescita dell'1,8%, mentre MGM Resorts International ha messo a segno un rialzo del 10,4% dopo aver annunciato che la perdita nel trimestre si è attestata a 318 mln di dollari, dai -750,4 mln del pari periodo 2009. La società ha specificato che i risultati del terzo trimestre includono svalutazioni per 357 mln di dollari. WellPoint (+0,54%) ha riportato nel terzo trimestre un utile netto di 739,1 milioni di dollari, in crescita dell'1,2% dai 730,2 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Balzo degli utili invece per AOL (+3,2%), che nel terzo trimestre ha registrato profitti più che raddoppiati a 172 mln di dollari, dai precedenti 74 mln di dollari. Nel comparto finanziario Bank of America (+1,05%) e PNC Financial Services Group (+2,19%) venderanno 42 mln di azioni BlackRock (-4,26%). Per quanto riguarda l'M&A, Oracle (-1,13%) offrirà 6 dollari ad azione per acquisire Art Technology Group, per un totale di 1 mld di dollari cash. +5,2% invece per Ford, che ad ottobre ha registrato sul mercato statunitense vendite in crescita del 19,2%.
COMMENTA LA NOTIZIA