Wall Street chiude in calo, ma nel finale riduce le perdite

Inviato da Redazione il Gio, 20/05/2010 - 07:40
Wall Street chiude la seduta lontano dai minimi grazie alle minute del Fomc: dai verbali dell'ultima riunione del braccio operativo della Federal Reserve emerge come l'istituto guidato da Ben Bernanke abbia alzato le stime di crescita 2010 e ridotto le attese di inflazione e disoccupazione. Dal fronte macro, il -0,1% m/m messo a segno ad aprile dall'inflazione (0,0% m/m per l'indice depurato) rappresenta la migliore garanzia sul mantenimento anche nei prossimi mesi del costo del denaro ai minimi storici. In chiusura il Dow ha messo a segno un calo dello 0,63% a 10.444,37 punti, -0,51% per lo S&P 500 a 1.115,05 punti e -0,82% del Nasdaq a 2.298,37 punti. Per quanto riguarda le trimestrali, +0,45% Hewlett-Packard, che ha presentato risultati migliori delle attese e alzato l'outlook sull'intero esercizio, +2,7% per Polo Ralph Lauren, che con un Eps a 1,13 dollari ha doppiato il consenso. Segno meno per il colosso del retail Target (-0,35%), che ha deluso il mercato sul fronte fatturato.
COMMENTA LA NOTIZIA